SIAMO STATI ALLA WORLD MAKER FAIRE

Stand di Momo The Home Genius in preparazione alla World Maker Faire New York 2017

ICE –  ITALIAN TRADE AGENCY CI INVITA ALLA MAKER FAIRE NEW YORK

L’invito dall’Italia Trade Agency arriva a luglio, riguarda la partecipazione alla collettiva di makers italiani da presentare alla World Maker Faire New York. Denominatore comune dei progetti di ogni startup è alta tecnologia e innovazione.

Siamo in quindici all’interno del Padiglione organizzato da ICE-Agenzia: Conitecom, Computarte, Elemize, Embit, Energy2Go, Horgonic, Fablab Catania, FABtotum, Fondazione Mondo Digitale, Fonderie Digitali, AmenoStudio, NextIndustries, Vanzotech, Wear Mobile e Morpheos!

Il perché di questa iniziativa va ricercato fra i numeri delle importazioni: nel 2016, nel comparto robotica e meccatronica – Advanced Manufacturing –  gli USA hanno importato dal mondo beni per 9,6 miliardi di euro e il 3,5% di tale quota è detenuta dall’Italia. Quanto è importante dunque essere presenti all’interno di una manifestazione internazionale per le start up italiane con progetti a vocazione internazionale? Tanto.

Grazie al supporto dell’ICE – coadiuvata nella comunicazione dalle attività di ICE Chicago – Morpheos è partita per gli States. Momo? Si era già fiondato in valigia quando è arrivata l’email, dopo Roma, Milano, Berlino, proprio New York non poteva mancare nella sua mappa internazionale.

Partenza per gli States! Team, Momo e il Jet Lag.

Verso la Maker Faire New York 2017
Verso la Maker Faire New York 2017
Verso la Maker Faire New York 2017

ARRIVO ALLA HALL OF SCIENCE, QUEENS, NEW YORK

Settantadue metri quadri è la misura dello spazio espositivo esterno della Hall of Science, allestito sotto una tensostruttura e destinato alla Maker Faire. Fondata nel 1964, coinvolge ogni anno mezzo milione di studenti, insegnanti e famiglie nel metodo di apprendimento “design-make-play” con lo scopo di educare, attraverso il gioco, alla scienza, alla tecnologia, all’ingegneria e alla matematica e supportando i giovani della comunità che vogliono intraprendere una carriera in questi settori. La sua costruzione ricorda un po’ quella della Torre Eiffel e la sua storia è curiosa e interessante, puoi leggerla qui.

Hall of Science Queens, New York City
Hall of Science, dove si è tenuta la World Maker Faire 2017

MOMO AMONG THE PEOPLE

Comunicare un progetto innovativo non è mai facile. Momo è veramente complesso, e non c’è mai un momento in cui non sembra di raccontare di lui meno di quanto si dovrebbe. Gli eventi fieristici sono un ottimo espediente e ci rallegrano, consolano e motivano tantissimo ogni volta. Tutti gli “wow” raccolti, sono un tesoro e Momo a pavoneggiarsi è il “leader nel settore”.
Video in diretta, rilevamento e riconoscimento dei visi, il “segui”, il rilevamento suoni e l’analisi audio, il controllo dei dispositivi e delle modalità di luce della lampada tramite gesti, hanno entusiasmato il pubblico e suscitato grande interesse e stupore (non riuscivamo a farli smettere di utilizzare il controllo gesti infatti).

Gli eventi sono sempre un’occasione importante, permettono di presentare un prodotto al pubblico nella sua fase prototipale e conoscere subito la sua opinione. Cosa hanno detto di Momo – The Home Genius alla World Maker Faire New York?

Abbiamo rilasciato ben tre interviste, la prima di queste potete leggerla su Meridio News,

Il team di Morpheos intervistato più volte alla Maker Faire New York 2017

visitato la Marymount School, tra i FabLabs più importanti di New York, dove era in programma un tour ed un briefing sul Maker Movement nell’ambito del mercato americano,

Marymount School Fablab, New York City - Esterno
We shape our tools and they in turn shape us - Marshall McuLuhan
Visita al Fablab della Marymount School di New York

e introdotto Momo a Dale Dougherty, padre del Movimento Maker e CEO di Maker Media:

Per non farci mancare proprio nulla, lo stand dei makers italiani ha ricevuto anche il Premio “Best Pavillon Award by Editor’s Choice

ITALIAN MAKER WON BEST PAVILION AWARD AT WORLD MAKER FAIRE NEW YORK 2017

TECNOLOGIA IN AZIONE

In molti sono stati coinvolti dal prototipo che seguiva i loro movimenti grazie alla funzionalità “follow” e al rilevamento “motion”. Momo, catturato l’occhio, ha dimostrato anche la funzionalità di riconoscimento facciale. Tutte queste funzionalità sono state anche condivise, in tempo reale, con la camera IP standard posizionata nel pannello dimostrativo.

THE WORLD MAKER FAIRE NEW YORK

La Maker Faire è il più grande evento al mondo, aperto a tutti, nell’ambito di invenzione, creatività e ingegno che celebra il movimento Maker, fondato con lo scopo di migliorare la società e creare un futuro migliore. La prima Maker Faire si è svolta nel 2006 alla San Francisco Bay Area e, da quel momento fino al 2016, si sono registrati circa 200 eventi in tutto il mondo, con in testa San Mateo, New York, Roma e Shenzhen.

Ogni partecipazione alla Maker Faire ci fa crescere, ben sperare e coincide sempre con momenti importanti della nostra start up. Nel 2015, a Roma raccontavamo solo le potenzialità di Momo, senza svelarlo in aspetto e forma o mostrarne le funzionalità. Nel 2016, sempre a Roma, lo abbiamo mostrato nella sua versione prototipale in 3D, in grado di effettuare streaming di foto e video e gestire i dispositivi smart di un ambiente domestico. Quest’anno, alla Mini Maker Faire di Torino, a cui abbiamo preso parte grazie al team di Casa Jasmina, il 3D di Momo è stato accompagnato anche dalla sua versione più elegante, rappresentata dal mockup, per trasmettere l’idea di quale sarà il suo aspetto finale. Questa nuova esperienza ha messo alla prova team e prodotto con un pubblico eterogeneo, con diversa lingua e cultura e nulla può renderci più felici di aver aver questa possibilità di confronto, che ci lascia soddisfatti e ancor di più motivati a proseguire il nostro progetto. Alla prossima … Maker Faire!