NASCE UN NUOVO TESSUTO INNOVATIVO: L’OPALE POLIMERICO

opale-polimerico-tessuto-innovativo-dai-colori-arcobaleno

Esiste un minerale in natura che i popoli orientali consideravano sacro, gemma che racchiudeva lo “spirito della verità”.

Si chiama opale, è un ossido di silicio idrato dal colore poco definibile che va dal trasparente al bianco latte, con svariate sfumature di colore. Gli Arabi credevano che l’opale arrivasse sulla terra in lampi di luce acquisendo i suoi straordinari colori.

In realtà il fenomeno a cui assistiamo si chiama rifrazione d’iridescenza detto opalescenza, ovvero la trasparenza lattiginosa dovuta al modo di passare della luce all’interno della pietra che produrrà un effetto nebuloso.

Detto questo, dall’università di Cambridge sapete cosa arriva?

Un’invenzione rivoluzionaria: un polimero grande molecola che ha l’aspetto di una lunga catena – ispirato all’opale naturale. La scoperta, con risvolti affascinanti in ambito tessile, consiste in un materiale sintetico che, caratterizzato da flessibilità e resistenza, riproduce i colori dell’arcobaleno non appena viene sottoposto a trazione.

La particolarità risiede nel fatto che il colore provenga dalla sua struttura interna: come è possibile?

Ebbene, è in stata riprodotta in laboratorio una struttura polimerica suggerita dall’opale naturale e caratterizzata da un colore molto forte che non sbiadirà nel tempo, grazie alla diffrazione della luce che genera il polimero di questo opale sintetico.

La consistenza che si è ottenuta è elastica, si deforma tirandone le estremità, infatti durante la tensione i polimeri si allontanano tra loro e l’effetto visivo è quello di un mutamento cromatico.

Questa scoperta interesserà il settore tessile e lo condurrà ad abbandonare i pigmenti tradizionali, utilizzati per colorare i tessuti, ottenuti con l’impiego di sostanze tossiche per l’uomo e nocive per l’ambiente. Immaginiamo un po’ questo tessuto diventare abito e pensiamo un attimo all’’effetto che potrebbe avere, sembrerà che si tratti un effetto speciale, ma non è fantascienza!

Noi ci vediamo tanta creatività applicata alla scienza che trova ancora una volta ispirazione nella natura!

Tempo fa vi abbiamo parlato anche di Orange Fiber, il filato di acetato di agrumi nato in Sicilia. Conoscete altri tessuti innovativi? Segnalateli