I NUOVI COREOGRAFI MULTIMEDIALI: ADRIEN E CLAIRE

20 Adrien Claire

Se vi dicessi che esistono delle istallazioni che permettono a dei ballerini di muoversi all’interno di una scena proiettata in uno spazio? Che in tempo reale le scene rispondono a delle interazioni umane e che riescono a manipolare una varietà di tornado, colonne di fumo e fogli di carta volanti tutto reso possibile da proiezioni mappate?

Ebbene tutto questo è opera di Adrien M & Claire B, due artisti che, lo scorso anno, nel loro  spettacolo di danza acrobatica hanno utilizzato la proiezione digitale.

The Movement of Air, è il nome  dell’evento. La scena artistica, prodotta da videoproiettori, si dipana tra un mix di interventi umani e sensori sul palco che  delineano un divenire preciso di movimenti e comportamenti generativi. Non si tratta di uno spettacolo cadenzato da un ritmo già stabilito … ogni movimento dei ballerini organizza un nuovo spazio, le prestazioni fisiche si intrecciano agli effetti speciali.

I due artisti, coreografi multimediali, hanno continuato il loro progetto elaborando un nuovo video con una mostra denominata XYZT.

Ogni lettera corrisponde a una dimensione: orizzontale X, verticale Y, la profondità Z e il tempo T.

Si tratta di un istallazione di arte moderna dove i paesaggi sono astratti. I pavimenti e le pareti virtuali reagiscono al contatto del visitatore e come in uno spettacolo di magia è possibile “camminare attraverso uno spazio digitale lussureggiante, toccare algoritmi con le dita, sentire la materia leggera – questi sono solo alcuni dei territori da esplorare … come un viaggio attraverso una natura rivisitata. La coincidenza tra geometrico e organico, reale e virtuale” spiegano Adrien e Claire.

Illusioni tattili, visive e metafore di movimento sono le parole chiave delle loro mostre in giro per il mondo.

Sembra quasi che il mondo onirico si avvicini a quello reale, come se il mondo sensoriale trovi essenza nella sfera multimediale.

È incredibile come l’ingegno umano sia riuscito non solo a dare una forma fisica alle idee, ma abbia dato una forma ai pensieri e creatività al movimento.

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.